Vaporiera o Varoma: i vantaggi della cucina a vapore e le dovute differenze

Chiunque abbia acquistato il Bimby sa bene cos’è il Varoma. Si tratta di una componente di questo elettrodomestico pensato per la cucina che serve ad ultimare la cottura a vapore. Ebbene ma molti si chiedono quali sono i vantaggi delle comuni vaporiere rispetto al Bimby e quindi al Varoma?

 

Occorre partire dal presupposto che la cottura a vapore è sempre da preferire: questo metodo antico infatti apporta numerosi benefici sia a livello nutrizionale che a livello economico e logistico. Infatti, grazie allo sfruttamento del vapore le vitamine termolabili contenute in tantissimi cibi non vengono distrutte e disperse e in più, il gas su cui tenere la vaporiera serve fino ad un certo punto, o meglio fino a quando l’acqua non giunge a 100 C° ed inizia ad evaporare. Da questo momento in poi possiamo spegnere la fiamma, risparmiare gas e quindi soldi continuando a cuocere le nostre pietanze servendoci esclusivamente di un coperchio, che sia esso in bambù oppure in vetro.

 

A livello logistico, il risparmio notevole sta nell’impiego esiguo del pentolame. Le vaporiere sono infatti strutturate secondo un sistema piramidale che consente di utilizzare più di un cestello in posizione di uno sull’altro. In questo modo possiamo preprare tantissime pietanze senza che queste vengano a contatto fra loro. Ebbene è proprio qui che la differenza con il Varoma si fa sostanziale: quest’ultimo strumento è compatibile esclusivamente con il Bimby e comunque viene fornito in numero di uno per ogni elettrodomestico. Dunque nella preparazione di una cena sana e nutriente, occorre cucinare e lavare il varoma più volte allungando di molto i tempi di cottura dell’intera cena o pranzo. La vaporiera consente una cottura multipla dei cibi grazie al fatto che i cestelli si possono impilare perfettamente senza rischiare comunque nessun tipo di mescolamento di odori. Per avere un’idea più chiara delle vaporiere presenti sul mercato, basta visitare il sito sceltavaporiera.it

 

Inoltre i cestelli della vaporiera sono trasparenti consentendoci di controllare l’andamento della cottura dall’esterno senza dover alzare il coperchio  e far fuoriuscire il vapore. E se non abbiamo i cestelli trasparenti , abbiamo comunque i cestelli in bambù, un materiale naturale da sempre utilizzato nella cucina orientale per la cottura di riso, verdure, carne e pesce. Questo materiale è semplice da mantenere pulito, del tutto ecologico perché non necessita di alcun tipo di detersivo aggressivo per l’igiene. 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *